nostalgia. malinconia. memoria

Nostalgia. Malinconia. Memoria. E poi mare, viaggio, amori, famiglia, rivelazione.
I videodiari di Mauro Santini sono un percorso nella percezione del tempo e dello spazio interiori, personalissimi e come per magia universali: sono la traccia di un magma del ricordo che si sfalda e fluidifica ininterrottamente in una serie di immagini d’acqua, di passaggio, di perdita.
Mauro trova il meraviglioso nel fondo verde di un bicchiere, rielaborando il sentimento con la semplicità umile e incantevole di chi fa del tragitto della sua ricerca la materia stessa del suo lavoro: e laddove lo strazio di una lacuna del cuore sembra gravare il paesaggio metafisico del suo immaginario cristallino, sopravviene inatteso un lampo rivelatore, un cerino salvifico comparso dal nulla che ci illumina e riapre la strada, con discrezione, senza strepiti inutili.
Perché Mauro è questa grazia affettuosa, questa certezza che non sa dove vuole andare ma conosce la strada per arrivarci. E la sua amicizia è una scuola di attenzione sottile, amorevole e necessaria come il paesaggio che i suoi film ci fanno attraversare, persistente e delicata come i volti che appaiono e scompaiono dalle sue immagini e ci restano dentro come echi lontani. Grazie, amico mio.
Federico Rossin in occasione della presentazione dei ‘Videodiari’ al Quilombo di Pesaro, maggio 2010

Annunci

Articoli Recenti