piero pala

Piero Pala
ENIGMATICO STILNOVO
Dalla velocità al frammento

Dell’ambiziosa unione  tra l’immaginario e il reale tratta l’intera produzione di Mauro Santini, in cui la memoria famigliare viene trasfigurata con accenti pittorici e dove la stratificazione e la deformazione delle immagini configura un percorso visivo di sovrapposizioni. Il passato è sfuggente tanto quanto il futuro, ma lascia delle scie che le mnemotecniche odierne portano a galla e , grazie al sostegno delle tecnologie digitali, permettono di trasfigurare l’immagine del ricordo elaborando morfologie di forme. La trasfigurazione di questi vissuti si apparenta con la forma del film-diario dove la prima persona costituisce la matrice d’ispirazione romantica di poemi filmici carichi di nostalgia e autenticità (Jonas Mekas, Boris Lehman, Joseph Moroder, Sadie Benning, Sue Frederick), la discendenza è delle più problematiche e in controtendenza in quanto nel sistema odierno di produzione cinematografica non c’è spazio per la soggettività.

.
Pubblicato sul catalogo di Independent Film Show di Napoli.
dicembre 2004

Annunci

Articoli Recenti